domenica, 26 Settembre 2021
HomeIn EvidenzaViabilità invernale. Il bilancio di Autovie

Viabilità invernale. Il bilancio di Autovie

Il team della viabilità invernale di Autovie Venete quest’anno ha effettuato 14 interventi, di cui 9 con il supporto delle ditte appaltatrici e 5 con i mezzi allestiti di proprietà e con l’impiego del solo personale della Concessionaria.

Il bilancio

Di questi 14 interventi, 13 sono stati quelli per il trattamento preventivo del manto stradale con lo spargimento di 1.353 metri cubi di sale pari a 1.624 tonnellate, mentre uno solo ha visto l’impiego delle lame sgombraneve. Mediamente un intervento preventivo – dall’inizio della convocazione – dura dalle 4 alle 5 ore e ogni spargitore percorre il suo tratto (circa 20 – 25 chilometri) in circa 2 ore (a seconda della capacità di carico). Per quanto riguarda invece le uscite con le lame sgombraneve l’obiettivo è di mantenere breve il tempo di percorrenza per ogni giro e i passaggi dei treni di lame si ripetono ogni 30 – 40 minuti per ogni tratta. Per svolgere le operazioni previste dal piano invernale, Autovie può contare su uno staff di 14 responsabili operativi – a cui si aggiungono 33 assistenti di tratta – e su una flotta di 144 mezzi.

Il piano invernale

Un piano che è una sorta di network in grado di mettere in rete tutto il personale grazie all’utilizzo di software e specifiche strumentazioni per la raccolta tempestiva delle informazioni meteorologiche e la loro elaborazione. Una piattaforma meteo – dove vengono curate le previsioni e le proiezioni del tempo – e la presenza di undici postazioni di rilevamento meteo che rilevano le condizioni atmosferiche fornendo una serie di parametri (temperatura dell’aria, della pavimentazione, grado di umidità del manto stradale, quantità della precipitazione, direzione e velocità del vento, temperatura del sottosuolo e grado di rugiada), oltre ad altre 7 montate sugli autoveicoli, consentono di poter lanciare immediatamente alcuni dati (condizione stradale, percentuale di ghiaccio, aderenza dell’asfalto e punto di rugiada) ai responsabili operativi, presenti nella sala radio di Palmanova.

La tecnologia

Da qui, grazie a un software elaborato e ampliato nel corso degli anni dai tecnici e dagli informatici della Concessionaria, partono i messaggi di avviso con cui viene preallertata e poi convocata la flotta dei mezzi a disposizione di Autovie. Ma non solo; nel corso delle operazioni di sgombero neve e pulizia del manto stradale dal ghiaccio l’“occhio elettronico” della Concessionaria è sempre in grado di conoscere la posizione dei mezzi e il carico di sale gettato a terra grazie al sistema di georeferenziazione e di trasmissione dati installati su di essi e di poter quindi indirizzare il loro intervento sulla tratta autostradale dove sono presenti maggiori difficoltà.

Un aiuto ai comuni colpiti dalla neve

Quest’anno l’attività di viabilità invernale è stata particolarmente intensa a causa delle rigide temperature che hanno caratterizzato tutto l’inverno di FVG e Veneto. All’attività ordinaria prevista dal piano si è aggiunta anche un’uscita “particolare”: in seguito alle eccezionali nevicate che si sono abbattute nella provincia di Udine nel fine settimana del 2 e del 3 gennaio infatti Autovie, allertata dalla prefettura, si è recata nei comuni di Forni Avoltri, Rigolato e Ovaro per liberare le strade dalla neve. Il personale della manutenzione, coordinato dalla Protezione Civile del FVG ha operato per un’intera settimana nei comuni di Forni Avoltri, Rigolato e Ovaro. In particolare a Forni Avoltri ha liberato dalla neve, grazie all’aiuto di una fresa, parte della carreggiata che collega il centro con le frazioni di Collina e Collinetta, per consentire alle auto di poter viaggiare in entrambe le direzioni

Lascia una replica

Inserisci il tuo commento!
Per piacere insierisci qui il tuo nome

Gli articoli più recenti: