mercoledì, 4 Agosto 2021
HomeAttualitàGuidare in autostradaAssistenza al casello. Il vademecum

Assistenza al casello. Il vademecum

Pulsante al casello per richiedere assistenzaQuando gli automobilisti arrivano al casello possono verificarsi alcune situazioni: il biglietto si incastra, l’utente ha perso il biglietto, la carta è smagnetizzata, l’autista è entrato nella pista sbagliata. Niente panico! Anzitutto non bisogna fare retromarcia (lo vieta il Codice della Strada) e non si può scendere dal veicolo. Basta infatti premere il pulsante rosso “Help serve aiuto” posizionato sulla cassa per ricevere tempestivamente assistenza da un operatore.

 

Il biglietto si è inceppato

L’operatore MCR (Monitoraggio di Rete Centralizzato) – che gestisce gli automatismi dei caselli e risolve le anomalie da remoto – visualizzerà dalla sua postazione il messaggio “titolo inceppato” e si metterà in comunicazione con l’utente. L’operatore farà una serie di tentativi di “espulsione titolo” da remoto e nel caso in cui la situazione non si risolva, chiederà all’utente la stazione di entrata per inserirla a sistema e consentire all’utente di proseguire il viaggio. Se l’automobilista è straniero l’operatore contatterà l’esattore presente al casello e lo farà intervenire direttamente sul posto.

Ho perso il biglietto

In questo caso sarà applicata la procedura di “biglietto smarrito” che prevede la corresponsione del pedaggio calcolato dalla stazione più lontana. L’esattore emetterà quindi un RMPP (rapporto di mancato pagamento del pedaggio) dalla stazione di entrata dichiarata dall’automobilista, il quale dovrà poi compilare un’autocertificazione per confermare quanto detto. È possibile compilare l’autocertificazione in uno dei Centri Assistenza Clienti (Palmanova, Latisana, Duino Sud, Venezia Est) dislocati lungo la rete di Autovie oppure online sul sito di Autovie scaricando l’apposito modulo. Il rapporto di mancato pagamento va saldato entro i 15 giorni successivi alla data della sua emissione. Una volta superati i 15 giorni l’importo sarà maggiorato degli oneri.

Esattrice al casello di Autovie
© Foto Petrussi

Sono entrato in uscita in una pista sprovvista del sistema di telepedaggio

Nel caso in cui la pista sia presidiata da un operatore l’utente deve far presente di essere provvisto dell’apparecchio per il telepedaggio: l’esattore registrerà quindi l’entrata e l’utente potrà uscire dalla pista. Nel caso in cui l’utente possieda l’apparecchio ma entri invece in una pista dotata di cassa dovrà premere il pulsante rosso per richiedere assistenza ed esporre la problematica all’operatore MCR. L’automobilista quindi si qualificherà come utente munito dell’apparecchio per il telepedaggio e dichiarerà la stazione d’entrata. L’operatore concluderà le operazioni (tra cui la registrazione della targa che deve obbligatoriamente essere associata all’apparecchio). In caso contrario sarà addebitata la massima distanza nel rapporto di mancato pagamento al veicolo non associato presente in pista.

La mia carta si è smagnetizzata

Se la carta viene rifiutata o risulta smagnetizzata l’operatore chiederà all’automobilista di introdurre un’altra carta (di credito, bancomat, viacard e così via). Se il cliente non possiede altre carte, sarà emesso un rapporto di mancato pagamento che dovrà essere saldato nelle modalità previste.

Rapporto di mancato pagamento. Come posso saldarlo?

  • È possibile saldare un rapporto di mancato pagamento emesso sulla tratta gestita da Autovie Venete (A4 Venezia-Trieste, A28 Portogruaro-Conegliano, A23 Palmanova-Udine Sud, A34 Villesse-Gorizia) in diversi modi.
  • Sul sito internet (scelta consigliata).
  • Tramite bollettino di conto corrente postale – C.C.P. n. 283341 intestato alla S.p.A. Autovie Venete, indicando nella causale di versamento la targa del veicolo e il numero di “Rapporto Mancato Pagamento Pedaggio”.
  • Con bonifico bancario utilizzando il seguente conto corrente intestato a S.p.A. Autovie Venete presso la Banca Monte dei Paschi di Siena sede di Trieste Piazza della Borsa, 11/a:
    • IBAN: IT 16 T 01030 02230 000002650093
    • BIC: PASCITM1TST
  • riportando il numero di “Rapporto Mancato Pagamento Pedaggio” e la targa del veicolo.
  • In uno dei Centri Assistenza Clienti lungo la A4 Venezia-Trieste (Area di Servizio di Duino Sud) o alle uscite dei caselli di Palmanova e Latisana. O sulla A57 Tangenziale di Mestre alla barriera di Venezia Est. Gli orari e i numeri di telefono sono disponibili qui.
  • In tutti i caselli lungo la rete di Autovie Venete.

Lascia una replica

Inserisci il tuo commento!
Per piacere insierisci qui il tuo nome

Gli articoli più recenti: