sabato, 16 Gennaio 2021
Home Attualità Neve record, Autovie in aiuto alla montagna

Neve record, Autovie in aiuto alla montagna

Anche Autovie Venete ha contribuito alle operazioni di sgombero dalla neve in montagna. Grazie all’utilizzo di una fresa il personale della Concessionaria è riuscito a liberare alcune strade ostruite dalle eccezionali nevicate che si sono abbattute nella provincia di Udine nel fine settimana del 2 e 3 gennaio. Allertata dalla prefettura, la Società autostradale non si è fatta trovare impreparata e ha messo a disposizione il potente macchinario in grado di sollevare il manto bianco che occupava l’asfalto e pulire così le strade. Il personale dell’unità manutenzione – coordinato dalla Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia – ha operato per l’intera settimana (già a partire da lunedì 4) negli abitati di Forni Avoltri, Rigolato e Ovaro. In particolare a Forni Avoltri ha liberato dalla neve parte della carreggiata che collega il centro con le frazioni di Collina e Collinetta, per consentire alle auto di poter viaggiare in entrambe le direzioni.Una fresa di Autovie sgombera la neve dalle strade di montagna

Il Piano invernale di Autovie

Prosegue intanto anche il piano invernale di Autovie, quest’anno caratterizzato da un intenso lavoro per le rigide temperature e le nevicate che hanno colpito, a macchia di leopardo, tutto il Friuli Venezia Giulia e il Veneto. Basti pensare che nel periodo dal 15 novembre – quando è scattato il piano – al 7 gennaio sono stati effettuati otto interventi di trattamento preventivo sull’intera rete autostradale con spargimento di 958 metri cubi di sale equivalenti al peso di 1.149 tonnellate, quando nello stesso periodo della precedente stagione invernale (2019-2020) furono 568 i metri cubi per 682 tonnellate. Mediamente un intervento – dall’inizio della convocazione – dura dalle 4 alle 5 ore e ogni spargitore percorre il suo tratto (circa 20 – 25 chilometri) in circa 2 ore (a seconda della capacità di carico). Il 2 e il 28 dicembre – in occasione delle nevicate – Autovie ha convocato rispettivamente 30 e quasi 100 lame per far fronte all’emergenza. In questo caso l’obiettivo è di mantenere breve il tempo di percorrenza per ogni giro e i passaggi dei treni di lame si ripetono ogni 30 – 40 minuti per ogni tratta.      

Lascia una replica

Inserisci il tuo commento!
Per piacere insierisci qui il tuo nome

Gli articoli più recenti:

Installate le barriere fonoassorbenti a Duino Aurisina: i risultati

Sono terminate le misurazioni di verifica delle barriere fonoassorbenti effettuate in comune di Duino Aurisina. I valori ottenuti di abbattimento...

Neve record, Autovie in aiuto alla montagna

Anche Autovie Venete ha contribuito alle operazioni di sgombero dalla neve in montagna. Grazie all’utilizzo di una fresa il personale...

Corsia di destra. Perché nessuno la percorre?

Fateci caso, quando guidate in autostrada: la corsia di sinistra è (quasi) sempre quella più trafficata, mentre quella di destra...

Lybra. Il traffico si fa energia

Il traffico diventa energia elettrica con il passaggio dei veicoli su un dispositivo posizionato nei caselli...