lunedì, 30 Novembre 2020
Home Curiosità Dietro al varo di un ponte

Dietro al varo di un ponte

“Dietro a un’operazione di varo di un ponte o di un cavalcavia c’è un vero e proprio studio che coinvolge progettisti, direttore tecnico, assistenti, responsabili di produzione. Tutto viene calcolato al millimetro: le distanze tra le autogru, gli agganci sull’impalcato, il raggio della manovra dei macchinari. E tutto deve essere calcolato anche al minuto perché l’autostrada deve essere riaperta il giorno dopo in perfette condizioni. Ogni minimo errore in fase di progetto può infatti compromettere l’intera operazione”. Giuseppe Masotina è il direttore tecnico di cantiere per Tiliaventum, il consorzio che si occupa della costruzione del terzo lotto (Alvisopoli – Gonars) della terza corsia dell’autostrada A4. Ha assistito a tutte le operazioni di varo – ovvero quella fase in cui la campata centrale viene montata e sistemata nella sua sede definitiva – dei 9 cavalcavia del terzo lotto (Case Padovane, Modeano, Valderie, Zavattina, Pampaluna – Corgnolo, Porpetto – Corgnolo, Palmanova – San Giorgio – Porpetto – Castello e svincolo di San Giorgio). “Proprio il cavalcavia dello svincolo di San Giorgio  – afferma – ha richiesto grande precisione perché avevamo a che fare con un’opera complessa per il peso dell’infrastruttura: 150 tonnellate, rispetto alle 90 tonnellate degli altri 8 cavalcavia”.

© foto Simone Ferraro

Le operazioni

“L’operazione del varo – ricorda Masotina– ha previsto quattro ore di preparativi, un’ora di montaggio e sistemazione della campata centrale e tre ore di saldatura dell’intera struttura. Durante i tre giorni successivi sono stati completate tutte le opere di finitura (esterne all’autostrada) in modo da rendere percorribile il cavalcavia”. La campata centrale del cavalcavia dello svincolo di San Giorgio è stata assemblata nei mesi precedenti nel cantiere di Corgnolo di Porpetto, a trecento metri di distanza da dove è stata poi posizionata. Il varo si è svolto in una notte ad autostrada chiusa. “Come accade in tutte le operazioni di varo, sono stati sollevati i guardrail per creare il varco d’accesso – afferma Masotina – al passaggio dell’impalcato metallico dall’area di assemblaggio  di Corgnolo allo svincolo di San Giorgio. Quest’ultimo è stato trasportato (a passo d’uomo) da un carrellone “millepiedi” dotato di una centralina e quindi comandato a distanza dal personale addetto attraverso un joystick”. Nel frattempo sono state posizionate due autogru di portata  rispettivamente di 400 tonnellate e 300 tonnellate per il sollevamento della campata. “Comandati via radio da un capo varo – spiega Masotina – i gruisti hanno agganciato l’impalcato, sollevato e allineato rispetto alle due campate di riva (le strutture laterali montate tra le spalle e le pila del cavalcavia)”. Una volta posizionato l’impalcato sono iniziate le operazioni di saldatura. “Non sempre – conclude Masotina  – siamo stati baciati dalla fortuna, dal punto di vista meteorologico. Mi ricordo ad esempio che in occasione del cavalcavia di Porpetto Castello il tempo era incerto. Quando abbiamo chiuso l’autostrada non pioveva. Durante le operazioni di varo è arrivato il diluvio. Non potevamo lasciare il lavoro a metà. Ce l’abbiamo fatta e siamo riusciti a riaprire l’autostrada in tempo”.    

Lascia una replica

Inserisci il tuo commento!
Per piacere insierisci qui il tuo nome

Gli articoli più recenti:

Il piano invernale di Autovie

Autovie Venete aumenta la flotta di spargisale e lame spazzaneve per incrementare i passaggi dei mezzi...

Cinture di sicurezza. Gli italiani le indossano?

Che cosa succede se non si allacciano le cinture di sicurezza? https://www.youtube.com/watch?v=PK1wzwKaGPk&t=18s   Gli italiani sono allergici alle cinture...

Pranzi e snack in sicurezza

Le sedici aree di servizio lungo la rete di Autovie Venete restano aperte come stabilito dall’ultimo...

Primo lotto. I risultati del monitoraggio ambientale

Riduzione dell’anidride carbonica (CO2) grazie all’assorbimento delle piante e tutela della fauna. Due obiettivi che Autovie...